standard-title Leggi Regionali Legge Regione Toscana N. 58 del 03/11/2008 – Ecoincentivi e Legge Regione Toscana N. 86 del 29/12/2014 – Ecoincentivi

Leggi Regionali

Legge Regione Toscana N. 58 del 03/11/2008 – Ecoincentivi e Legge Regione Toscana N. 86 del 29/12/2014 – Ecoincentivi

Legge Regione Toscana N. 58 del 03/11/2008 – Ecoincentivi

La Legge della regione Toscana n° 58 del 03/11/2008 recante Modifiche alla legge regionale 2 novembre 2006, n. 52 (Determinazione dell’importo della tassa automobilistica regionale a decorrere dal 1° gennaio 2007) e pubblicata sul B.U.R.T n. 37 del 07/11/2008, ha introdotto alcune novità riguardanti la Tassa automobilistica per i residenti nella regione Toscana e più nello specifico:

  • Riduzione del 10% dell’importo per i veicoli immatricolati come Euro 4 o Euro 5 o alimentati a gas metano, a gas di petrolio liquefatto (GPL), ad idrogeno od elettricità.
  • Esentati dal pagamento della tassa di proprietà per il primo periodo fisso e le successive 5 annualità i veicoli, inferiori a 100 Kw, immatricolati a doppia alimentazione a benzina/GPL o a benzina/metano ed immatricolati dal costruttore a partire dal 1° gennaio 2009 fino al 31 dicembre 2009.
  • Esentati dal pagamento della tassa di proprietà per cinque annualità i veicoli immatricolati prima 08/11/2008 su cui sia installato un sistema di alimentazione a GPL o a metano, collaudato nel 2009.

Legge regione Toscana n° 58 del 03 novembre 2008

Art. 01 bis della l.r. n. 52/2006 – Riduzioni (1)
1. L’aumento del 10 per cento della tassa automobilistica regionale, stabilito dall’articolo 1, non si applica alle seguenti categorie di veicoli:
a) autovetture ed autoveicoli per il trasporto promiscuo immatricolati come “euro 4” o “euro 5”;
b) autocarri per i quali la tassazione è commisurata alla potenza effettiva dei motori, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera d) del decreto del Presidente della Repubblica 5 febbraio 1953, n. 39 (Testo unico delle leggi sulle tasse automobilistiche), immatricolati come “euro 4” o “euro 5”;
c) autovetture, autoveicoli per il trasporto promiscuo ed autocarri di cui alla lettera b) omologati per la circolazione mediante alimentazione del motore, esclusiva o doppia, a gas metano, a gas di petrolio liquefatto (GPL), ad idrogeno od elettrica.
2. La riduzione di cui al comma 1 ha effetto per i pagamento da eseguirsi dal 1° gennaio 2009 relativi a periodi fissi posteriori a tale data.

Art. 02 – Inserimento dell’articolo 1 ter nella l.r. 52/2006
Art. 01 ter della l.r. n. 52/2006 – Esenzioni (2)
1. Dal 1° gennaio 2009 sono esentati dal pagamento della tassa automobilistica regionale, in applicazione dell’articolo 2, commi 60, 61 e 62, del decreto legge 3 ottobre 2006, n. 262 (Disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria), come convertito con legge 24 novembre 2006, n. 286 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 3 ottobre 2006, n. 262, recante disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria):
a) per il primo periodo fisso di cui all’articolo 2 del regolamento di cui al decreto del Ministro delle finanze 18 novembre 1998, n. 462 (Regolamento recante modalità e termini di pagamento delle tasse automobilistiche, ai sensi dell’articolo 18 della legge 21 maggio 1955, n. 463) e per le cinque annualità successive, i veicoli nuovi di potenza non superiore a 100 chilowatt (KW) a doppia alimentazione a benzina/GPL o a benzina/metano, appartenenti alle categorie internazionali M1 e N1, immatricolati per la prima volta dal 1° gennaio al 31 dicembre 2009;
b) per cinque annualità successive i veicoli immatricolati prima della data di entrata in vigore della presente legge, conformi alla direttiva 94/12/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 marzo 1994, appartenenti alle categorie internazionali M1 e N1, su cui sia installato un sistema di alimentazione a GPL o a metano, collaudato nel 2009.

2. Le cinque annualità di cui al comma 1, lettera b), decorrono dal periodo d’imposta seguente a quello durante il quale avviene il collaudo dell’installazione del sistema di alimentazione a GPL o metano se il veicolo ha già corrisposto la tassa automobilistica per tale periodo, ovvero dal periodo d’imposta nel quale avviene il collaudo dell’installazione del sistema GPL o metano se l’obbligo del pagamento della tassa automobilistica è stato precedentemente interrotto ai sensi di legge.

Art. 03 – Inserimento dell’articolo 1 quater nella l.r. 52/2006
Art. 01 quater della l.r. n. 52/2006 – Norma finanziaria
1. Alle minori entrate derivanti dagli articoli 1 bis e 1 ter, stimate in euro 20.000.000,00 per il 2009 ed in euro 22.000.000,00 per il 2010 a valere sull’unità previsionale di base (UPB) 111 “Imposte e tasse”, si fa fronte attraverso il maggior gettito tributario strutturale derivante dalla legislazione vigente ed imputabile alla medesima UPB 111 “Imposte e tasse”.

Art. 04 – Entrata in vigore
1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo alla data di pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana.

Legge Regione Toscana N. 86 del 29/12/2014 – Ecoincentivi

La legge della regione Toscana del 29 dicembre 2014 n. 86, all’art. 4, commi 2-bis e 2-ter dispone che:

sono esentati dal pagamento della tassa automobilistica regionale, per tre annualità, gli autoveicoli appartenenti alle categorie M1 (veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre il sedile del conducente) e N1 (veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t.) su cui viene installato un sistema di alimentazione a GPL o metano.

L’esenzione opera a condizione che:

  • l’installazione del sistema di alimentazione sia effettuato dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015;
  • il collaudo del sistema di alimentazione sia effettuato entro il 31 gennaio 2016.

Le tre annualità decorrono:

  • dal periodo d’imposta seguente a quello durante il quale avviene il collaudo, qualora il medesimo sia effettuato oltre la scadenza del termine ordinario per il pagamento della tassa automobilistica;
  • dal periodo d’imposta nel quale avviene il collaudo, qualora il medesimo sia effettuato entro la scadenza del termine ordinario per il pagamento della tassa automobilistica.

Ai sensi e per gli effetti del disposto di legge sopra riportato, viene riconosciuta un’esenzione triennale dal pagamento della tassa automobilistica in favore solo ed esclusivamente di coloro che procedono alla “Trasformazione” di autoveicoli omologati con alimentazione a benzina.

Per il riconoscimento del diritto all’esenzione, il collaudo dell’impianto a gpl o metano deve essere effettuato in data successiva a quella di prima immatricolazione del veicolo interessato.

Legge regione Toscana n° 86 del 29 dicembre 2014

Art. 4
Modifiche all’articolo 1 ter della r.r. 52/2006

1. Dopo il comma 2 dell’articolo 1 ter della legge regionale 2 novembre 2006, n. 52 (Determinazione dell’importo della tassa automobilistica regionale) è aggiunto il seguente:
“2 bis. Sono esentati dal pagamento della tassa automobilistica regionale, per tre annualità, gli autoveicoli appartenenti alle categorie M1 e N1 su cui viene installato un sistema di alimentazione a gpl o metano. L’esenzione opera a condizione che:
a) l’installazione del sistema sia effettuata sal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015;
b) il collaudo del sistema sia effettuato entro il 31 gennaio 2016.”.

2. Dopo il comma 2 bis dell’articolo 1 ter della l.r. 52/2006 è aggiunto il seguente:
“2 ter. Le tre annualità di cui al comma 2 bis decorrono:
a) dal periodo d’imposta seguente a quello durante il quale avviene il collaudo, qualora il medesimo sia effettuato oltre la scadenza del termine ordinario per il pagamento della tassa automobilistica;
b) dal periodo d’imposta nel quale avviene il collaudo, qualora il medesimo sia effettuato entro la scadenza del termine ordinario per il pagamento della tassa automobilistica.”.

ULTIME NOTIZIE DA ACI ARANCIO

Le ultime notizie dal mondo Aci Arancio

Sto caricando…